Gelosia e Ansia

Gelosia e Ansia

Chi soffre di gelosia spesso vive un profondo stato di ansia interiore che difficilmente riesce a placare. Solitamente, allo stato di ansia che la persona gelosa soffre, si accompagna spesso anche uno stato di rimuginazione mentale: la persona cerca di placare l’ansia derivante dalla gelosia e dalla paura di perdere l’altro attraverso discorsi ipotetici dove cerca di controllare l’incontrollabile.

Il geloso ansioso si chiede continuamente come sarebbe la sua vita se il partner lo lasciasse per un’altro, come potrebbe evitare questa perdita, ma anche come scoprire la terribile verità, ovvero di essere stato tradito.

Il geloso è in perenne ricerca di prove e allo stesso tempo vive l’ansia e l’angoscia di chi non si sente mai al sicuro. Talvolta la persona gelosa sogna di scoprire il tradimento e metter fine alla storia d’amore pur di metter pace al perenne stato d’ansia.

L’ansia del geloso è un’ansia che non lascia tregua: è un compagno sempre presente che può esplodere in alcuni casi in veri e propri attacchi di panico, con conseguente paura di morire o di impazzire.

Il geloso soffre d’ansia attraverso i segnali che il corpo invia: il respiro affannato e la fame d’aria, la tensione muscolare sempre alta, tachicardia e dolori gastrici sembrano ricordare al geloso quanto il suo rapporto con l’altro sia segnato dalla paura. L’ansia del geloso è viva attraverso tutti questi segnali che indicano quanto sia forte la paura e la rabbia.

Se è vero che possiamo incontrare l’ansia senza gelosia non possiamo dire il contrario: il geloso è sempre ansioso, sempre preoccupato di qualcosa… ma cosa lo assilla cosa lo preoccupa?

Possiamo dire che l’ansia e l’angoscia che prova il geloso è frutto del fallimento del controllo: la persona gelosa è ansiosa perché sente di non riuscire a controllare pienamente l’altro e i suoi desideri.

Vive il fallimento del controllo senza riuscire a comprendere che il controllo sull’altro è lo specchio della paura di confrontassi con se stesso e con i propri desideri, con le proprie emozioni.

Riconoscere tutto questo permette al geloso di uscire dall’impassè emotivo e recuperare una stabilità personale senza angosce e senza ansie. Per alcuni versi, l’analisi permette al geloso di farsi carico della propria individualità ritrovando un senso di identità più’ stabile e definito.